Risk Based Inspection: quali vantaggi per le aziende?

Trainer HSE Italiano/Inglese
4 gennaio 2018
ISO 14001 versione 2015: le novità per le organizzazioni
15 gennaio 2018

Background image designed by Freepik

 

RISK BASED INSPECTION:
QUALI VANTAGGI PER LE AZIENDE?

Presentazione

Quando si ha a che fare con qualsiasi apparecchiatura, si possono scegliere diverse strategie di manutenzione, tra cui in particolare:

  1. run to failure
  2. preventiva

La prima (run to failure) non è una strategia solitamente accettabile all’interno di un contesto industriale maturo, perché ogni valutazione viene attuata dopo l’accadimento di un incidente, non basandosi dunque sulla sua prevenzione. Anche se esistono validi motivi che spingono ad accettare, in particolari condizioni, il “run to failure”. Ad esempio, ciò accade in componenti di sistemi a tasso di guasto costante o quasi quali computer, DCS, SCADS, Telecomunicazioni Satellitari, a patto che i sistemi siano ridondanti o le conseguenze siano trascurabili.

La seconda strategia (preventiva), invece, è strettamente legata alle manutenzioni periodiche. Questo significa che l’integrità di un’apparecchiatura viene misurata secondo delle definite scadenze temporali. Spesso tali interventi sono imposti da regolamenti governativi o aziendali, come nel caso di vincoli di garanzia delle apparecchiature indicate dal fornitore. 

Nel tempo, però, ci si è resi conto come sia sempre più opportuno mettere a punto un approccio più focalizzato sull’impianto. Infatti, razionalizzare le indagini sull’integrità delle apparecchiature basandosi sul reale livello di rischio permette di ridurre il pericolo di guasti generando enormi benefici economici.

La Risk Based Inspection (RBI) si inserisce perfettamente all’interno di questa diversa mentalità di approccio.

Maintenance Engineering

Approfondisci qui!

Che cos’è la Risk Based Inspection (RBI)


La Risk Based Inspection (RBI) consiste in un intervento mirato a prevenire i “failure” di componenti che contengono sostanze pericolose (per natura o per condizioni).

Tentando di riassumere in pochi punti la Risk Based Inspection, si possono individuare le seguenti caratteristiche:

  • prioritizzazione delle apparecchiature, di solito ottenuta tramite HAZID o HAZOP, sulla base del relativo livello di rischio stimato;
  • individuazione dei meccanismi di degrado specifici per ciascuna apparecchiatura (basandosi sulle sostanze, sulle loro condizioni e sui materiali di costruzione);
  • definizione del piano di ispezione (considerando le tempistiche legate ai reali meccanismi di degrado e non sulla base di uno scadenziario temporale);
  • ispezioni e riprogrammazione delle attività future sulla base dei risultati ottenuti (il piano di ispezione è un documento sempreverde).

Sfrutta i vantaggi della RBI!

Consultaci per una consulenza


I vantaggi della Risk Based Inspection (RBI)


Maggiore è la conoscenza dei meccanismi di degrado e più accurata sarà la previsione del fine vita residuo dell’apparecchiatura. Definita una data ultima di utilizzo si può pensare di manutenere (o sostituire) il componente con un certo anticipo: questo è lo step naturalmente successivo al Risk Based Inspection (RBI) che viene definito Risk Based Maintenance (RBM).

Letta alla rovescia, insieme ad altre metodiche come RCM, SIL etc., tale filosofia permette di sfruttare in sicurezza l’intera vita utile delle apparecchiatureintesa come la parte di vita prevalentemente a tasso di guasto costante o quasi. Questo consente non soltanto di evitare gli incidenti legati al degrado del materiale, ma anche di risparmiare sui costi di manutenzione, i quali, anch’essi, verranno razionalizzati sulla base del reale livello di rischio.

1. Viene prolungata la durata dell’integrità dell’apparecchiatura

A differenza di altri approcci, la Risk Based Inspection (RBI) prevede un’attenta valutazione dei molteplici fattori che impattano sull’integrità dell’apparecchiatura. L’attenzione alla caratteristiche dell’impianto, così come alle modalità di gestione e di utilizzo dello stesso, consente di identificare le carenze del sistema. Quindi attraverso la Risk Based Inspection (RBI) si riduce il rischio che l’integrità dell’apparecchiatura venga messa in discussione. Così facendo, è possibile prolungare la vita dell’impianto stesso.  

2. È aumentata la sicurezza dell’impianto, mentre si riducono i costi economici

Attraverso l’uso sistematico della Risk Based Inspection (RBI) viene migliorata sensibilmente la sicurezza. Al tempo stesso, questo approccio permette di ottenere un sensibile risparmio economico. Infatti, con l’implementazione di un piano di ispezioni è possibile ottenere la riduzione del rischio desunto in conformità con gli obiettivi aziendali. Di conseguenza, una più durevole vita dell’integrità dell’impianto si traduce in una significativa riduzione dei costi.

Sfrutta la nostra esperienza nel campo della Risk Based Inspection

Crea Srl, società del Gruppo Igeam, si è specializzata in particolare nel servizio di attività preliminare, quale prioritizzazione delle apparecchiature da sottoporre alla Risk Based Inspection per la validazione della lista di priorità.

Ti potrebbe interessare anche